foto 1

3° GIORNO DI PROTOTIPAZIONE: UN TACCUINO E’ PER SEMPRE

Ora è il turno del nostro taccuino, completamente diverso dal classico taccuino che, una volta riempito di contenuti, scompare in qualche cassetto. Il nostro taccuino dev’essere per sempre.

foto 2

foto 5Abbiamo pensato ad una copertina in cuoio e pelle, pieghevole e chiudibile con l’aiuto di una serie di calamite. Il sistema utilizzato permette all’utente di fissare i fogli già utilizzati da una parte ed utilizzare l’altro lato per i nuovi appunti.

Il taccuino viene proposto in vari formati ed è dotato di una risma di carte con colori e textures ispirati alla Regione Basilicata.

Now it is the turn of our notebook, completely different from the classic notebook that, once filled with content, disappears in a drawer. Our notebook should be forever.

We have thought of a leather cover, foldable and lockable with the help of a series of magnets. The system used allows the user to fix the sheets already used on the one hand and use the other side for new notes.

The notebook will be available in various formats and equipped with a stack of cards with colors and textures inspired by the region of Basilicata.

foto 1 foto 3 foto 4 foto 6 foto 7

foto

2° GIORNO DI PROTOTIPAZIONE: LO SCRITTOIO PRENDE FORMA

Nel secondo giorno di prototipazione dello scrittoio ci siamo dedicati all’incollaggio dei conci sul piano preparato nella puntata precedente presso la Falegnameria Colacicco a Matera.

foto14afoto14 foto15I nostri conci in legno okumè e plexiglas sono stati tagliati a laser, numerandoli in modo da poter assemblare il “puzzle” con più facilità. I conci in plexiglas rimarranno coperti dalla pellicola di protezione fino al completamento del piano.

 

Come primo passaggio abbiamo fatto una prova di montaggio dei conci in legno Okumè e Plexiglass, prova che – grazie alla precisione ed alla professionalità degli artigiani – è riuscita con successo. Ci siamo divertiti come bambini ad assemblare i pezzi. Continue reading

foto 3

1° GIORNO DI PROTOTIPAZIONE: IL TERRITORIO DIVENTA DESIGN

Dopo l’ultimo workshop tenutosi con gli artigiani presso la sede della Luna al Guinzaglio (Salone dei Rifiutati), successivamente alla fase di preparazione dei main concept degli oggetti ed alla redazione dei progetti dettagliati da parte degli architetti e designer Arcangelo D’Alessandro e Ulrike Wyrwoll, siamo finalmente giunti alle prime fasi per la prototipazione.

foto 1foto 2foto 1-2Nella giornata di oggi ci siamo dedicati alla prototipazione dello Scrittoio, per la quale sono stati preventivamente elaborati alcuni files CAD necessari per la esecuzione di alcune fasi lavorative con l’ausilio della macchina CNC.

Arrivati presso la falegnameria Colacicco a Matera, c’è stata una prima fase di coordinamento.

Successivamente siamo passati al caricamento ed alla elaborazione dei files CAD con specifici programmi della macchina CNC. Con l’ausilio di una specifica simulazione fatta al computer abbiamo verificato il progetto ed i disegni, per poi passare all’inizio del taglio.
Continue reading

Identithings

QUALE OGGETTO RACCONTA MEGLIO LA TUA BASILICATA?

Nuova tappa per il progetto Identhings, che vuole raccontare i territori attraverso gli oggetti e il design partendo dalla Basilicata come primo luogo di sperimentazione.

Dopo un primo step di co-progettazione (trovate il racconto qui) ora abbiamo bisogno di voi, dell’intera comunità dei lucani!

Qual è per te l’oggetto che meglio racconta la tua Basilicata?

Hai un oggetto, attuale o del passato, che più di altri ti lega emotivamente al tuo territorio?

Fotografa, posta, racconta, descrivi, inviaci il tuo oggetto narrante la Basilicata!

COME FARLO?

1) Dal tuo pc o smartphone: posta la tua foto sulla pagina Fb del progetto Identithings, sul tuo instagram o twitter con l’hashtag #identithings. Oppure inviaci un messaggio privato su Fb.

2) Insieme a noi: il 22- 23 – 24 Giugno 2015 a Potenza, alle 18. 00 nella sede del Salone dei Rifiutati (c/da Bucaletto) ci sarà la possibilità di portare il tuo oggetto emotivo, raccontare la storia che racchiude e che lo lega alla Basilicata, parlare assieme di come immaginarne altri che progetteremo assieme.

Il laboratorio è gratuito ed è aperto a tutte le fasce d’età dai 7 ai 100 anni! (i bambini dovranno essere accompagnati). Per partecipare, uno dei tre giorni, basta scriverci una email sempre a info@identithings.com indicando

Nome Cognome

età

Giorno scelto 22 Giugno- 23 Giugno – 24 Giugno

PERCHE’?

Tutti gli oggetti e le storie ad essi collegati finiranno nel packaging dell’oggetto e nell’ Antologia di Identithings. Un luogo dove si ritrovano e si incrociano le storie di un intero territorio. I racconti e gli oggetti verranno raccolti e pubblicizzati sul nostro blog, sulla pagina Fb e costituiranno la base del lavoro che porterà alla prototipazione e al design di nuovi oggetti narranti.

Vi aspettiamo!

foto 1 (4)

IDENTITHINGS THREE DAYS OF CO-DESIGN WORKSHOP

#traduzione in italiano di seguito

Three-day of codesign workshop to kick off in a truly experimental path that combine different skills to co-create objects that tell a territory, the Basilicata region! A prototype that, if functional, intended to be replicated in other places. A method that so far has been based on the delineation of objects through associations of images and emotions, translation of meaning, definition of quality criteria and characteristics of objects.

foto 1 (4)

The team was composed by four project partners:

L’ Albero: theater, cinema, creativity (project leader)
Liberascienza: science and culture (partner)
Luna al guinzaglio: design and art with reclaimed materials (partner)
Vivid Light: design and architecture (partners)

and four external experts:
Andrea Paoletti, architect, co-working, storytelling
Mimma Giovinazzo, forest environment manager
Giulio Patrizi, designer
Rocco Lombardi, graphic facilitator

to be mixed in a continuous dialectic action of dialogue, explanation, comparison, exchange and practical experience. Continue reading

foto 1 (4)

TAVOLO DI CO-PROGETTAZIONE – GIORNO 2

E’ stata una lunga giornata, infatti dopo aver lavorato sulla base culturale del progetto ieri, l’obiettivo di oggi era molto intenso: definire tre tipologie di oggetto di design che, in base alle caratteristiche definite, siano i più rappresentativi del nostro territorio.

foto 1 (4)

Con Arcangelo D’Alessandro, in gruppo, abbiamo delineato quali potessero essere glioggetti di uso  quotidiano/design che utilizziamo più spesso o che vorremmo acquistare, che indicano quindi una certa familiarità di utilizzo. Ci siamo soffermati su alcune domande che ci sembravano interessanti per scegliere il prodotto, ad esempio:

  • come avverrà distribuzione?
  • quale prodotto è quello giusto?
  • come scegliere l’oggetto?

ma la metodologia invece ci ha aiutato, mettendo a fuoco il nostro tema, a definire e a porre queste tre domande:

– quali sono gli oggetti che parlano a tutti?
– quali sono quelli che raccontano meglio territorio?
– quali di questi rispondono a criteri di produzione e distribuzione?

lasciando, quindi, il processo aperto per poi successivamente stringerlo a definizioni più precise. Continue reading

20 aprile 15 147

TAVOLO DI CO-PROGETTAZIONE – GIORNO 1

Vi siete mai chiesti come raccontare il territorio attraverso gli oggetti?

Con Identithings vogliamo sperimentare un nuovo modello di progettazione che partendo dal prototipo in Basilicata possa essere replicabile in altri territori.
Così oggi ci siamo incontrati per la prima giornata di co-progettazione, ma chi siamo?

L’albero: teatro, cinema, creatività (capofila progetto)
Liberascienza: scienza e cultura (partner)
Luna al guinzaglio: progettazione e arte con riuso materiali ( partner)
Vivid Light: design e architettura ( partner)

e in più abbiamo invitato degli esperti esterni
Andrea Paoletti, architetto, esperto co-working, storytelling
Mimma Giovinazzo, dottore forestale ambientale
Giulio Patrizi, designer
Rocco Lombardi, facilitatore grafico

L’ obiettivo del lavoro del pomeriggio era quello di far emergere tutti i contenuti e le suggestioni che costituiranno la base “culturale” di narrazione del nostro territorio, la Basilicata appunto.

E grazie al riassunto grafico di Rocco guardate cosa ne è uscito!

20 aprile 15 147 Continue reading

002

Design made by identity: how?

In questi mesi abbiamo messo a punto la metodologia che ci piacerebbe usare per creare i nostri oggetti narranti!

Ecco qui una sintesi del percorso che ci aspetta!

Identhings | Cosa succederà

Vuoi partecipare al processo? 

Vuoi candidarti per una delle fasi del progetto?!

Scrivici!

#Identhings

LOGO_IDENTITHINGS